Dicembre e Gennaio sono stati mesi molto aridi, dove sono mancate quasi in maniera assoluta le precipitazioni. In queste ore però stiamo assistendo ad un radicale cambiamento della circolazione. Correnti oceaniche stanno affluendo verso le nostre regioni, innescando un aumento dei tassi d'umidità, con la conseguente formazione di nebbie e foschie in pianura e nelle valli.

Molte nubi e qualche debole pioggia sono attese in provincia nei prossimi giorni, possibile un peggioramento più corposo nel primo weekend di Febbraio.

Dopo i primi fiocchi stagionali caduti nella giornata di ieri, ci ritroviamo ad analizzare a distanza di poche ore il secondo possibile episodio nevoso della stagione. Dopo una nottata serena con temperature minime fino a -5° sulla pianura bresciana, osserveremo un rapido e generale aumento della nuvolosità a partire dai settori sud-occidentali della provincia, determinato dall'afflusso di correnti più miti ed umide da ovest.

L'irruzione artica degli ultimi giorni ha portato freddo su tutta la penisola, con minime ampiamente negative anche in pianura al nord e neve fin sulle coste al centro-sud. Un secondo afflusso di aria fredda è atteso per martedì e questa volta potrebbe portare qualche fiocco anche sulle regioni settentrionali del paese.

L'irruzione artica annunciata nei giorni scorsi è ormai imminente e determinerà un forte calo termico (circa 10 gradi) tra giovedì e sabato. Avremo giornate prevalentemente soleggiate e fredde, con temperature minime fino a -5/-6°C in pianura e massime poco al di sopra dello zero.

Abbiamo iniziato il nuovo anno dove l'abbiamo chiuso, con l'anticiclone. Ma l'inizio di questo 2017 potrebbe portare importanti variazioni termiche. Martedì assisteremo infatti ad un primo, seppur modesto, afflusso d'aria fredda dai quadranti orientali che innescherà un calo termico in quota di circa 5°C, avvertibile in pianura mercoledì mattina.



Confermata per giovedì e venerdì una seconda, più corposa irruzione artica. I principali centri di calcolo al momento stimano l'isoterma dei -10°C a 1500 m sulla nostra penisola.

Anche quest'anno, come per i precedenti tre, vivremo un Natale in compagnia dell'anticiclone. Dopo tanta incertezza la scorsa settimana nelle possibili proiezioni per questo weekend, ancora una volta l'ha spuntata l'alta pressione, che nei giorni scorsi garantirà tempo stabile e generalmente soleggiato su gran parte della nostra provincia.

"Fai che i miei desideri si avverino"...dice una famosa canzone natalizia. Abbiamo deciso di scrivere questo articolo ed intitolarlo così, perchè la neve a Natale è un sogno di molti. Cominciamo con la solita, ma importante premessa: le previsioni meteo perdono di affidabilità con l'avanzare dei giorni, a maggior ragione prevedere neve ad una determinata quota ad una settimana dal possibile evento è un'utopia.