Diamo uno sguardo al tempo per i prossimi giorni e la tendenza per l'inizio del mese di agosto. Anche per oggi sono previsti temporali pomeridiani sulle zone alpine e prealpine, con possibile marginale interessamento della pianura.



Fenomeni più diffusi mercoledì, estesi a tutta la provincia e temperature in lieve flessione. Il weekend sembrerebbe invece più stabile e caldo, con possibili temporali pomeridiani limitati esclusivamente ai rilievi.

L'affondo di una depressione ciclonica sulla penisola iberica, innescherà la risalita dell'anticiclone subtropicale nord-africano verso la nostra penisola. Si profila quindi una settimana all'insegna della stabilità atmosferica, con cielo prevalentemente sereno, temperature in aumento anche oltre i 30° e temporali isolati sull'arco alpino. Si tratta della prima vera ondata calda estesa a tutto il paese ed al momento la sua durata sembra non poter durare più di una settimana. A fine mese infatti, la nostra penisola potrebbe essere nuovamente interessata da correnti fresche nord-occidentali con il conseguente ritorno di temporali e rovesci.
 

MeteoGussago da oggi è anche su WhatsApp per essere sempre più vicino a te! Ti basterà salvare il numero +39 3924620724 nella rubrica e scriverci un messaggio con il tuo nome. Sarai subito connesso con noi, riceverai avvisi meteo importanti e potrai farci tutte le domande che vuoi.

Come preannunciato nei giorni scorsi, nelle prossime ore assisteremo ad un peggioramento delle condizioni dovuto al transito di un nocciolo freddo di provenienza russa.

Un'intensa perturbazione interesserà il centronord in questo fine settimana, portando precipitazioni diffuse ed abbondanti sulla nostra provincia. Venerdì e sabato saranno giornate caratterizzate da cielo coperto e deboli fenomeni sparsi. Sabato e domenica invece...

Si è fatta attendere molto, ma finalmente, dopo 4 lunghi mesi, le nostre regioni saranno interessate da una vera perturbazione atlantica. Tra sabato sera e domenica sera sono previste precipitazioni diffuse su tutta la nostra provincia, piogge moderate in pianura con venti sud-orientali e copiose nevicate in montagna oltre i 1200 metri.

Dopo qualche giornata in pieno stile invernale, la stagione torna ad assumere le caratteristiche che l'aveva contraddistinta per tutto il mese di dicembre. Ancora una volta, l' anticiclone subtropicale è padrone dell'Europa, determinando forti anomalie termiche specie sull'arco alpino. La nebbia interesserà diffusamente la pianura padana e torneranno a salire anche i livelli di polveri sottili nell'aria.